img_1353jpg3

Ho conosciuto Paolo Gasparini circa 20 anni fa. Prima di allora mi era noto per le sue attivita’ scientifiche nell’ambito delle scienze della terra ma provenendo io dal settore della ingegneria delle telecomunicazioni le occasioni di incontro erano state poche.
Le attivita’ svolte all’interno di AMRA sono state non solo una opportunità per lo sviluppo di idee ma anche una occasione per conoscerci.
Paolo è stato uno scienziato la cui valenza è riconosciuta a livello internazionale ma, ritengo cosa non meno rilevante, è riuscito a tradurre in fatti molte delle sue idee grazie ad una incredibile capacità di promuoverle e ad un notevole fiuto nel comprendere in anticipo cosa stesse accadendo nei settori dove operava.
Mi ricordo quando parecchi anni fa (ci conoscevamo da relativamente poco) provo’ a convincermi a non fare “casino” su un progetto di monitoraggio satellitare della città di Napoli che doveva iniziare da li a poco ma che io volevo assolutamente si facesse in modo diverso da quanto originariamente proposto.
Non riusci’ a convincermi e quel progetto non si e’ mai fatto; so da amici comuni che mi ha pubblicamente difeso dalle critiche conseguenti ma il sorriso con il quale mi ha accolto quando ci siamo visti per parlare di quanto accaduto è stato molto piu’ efficace del mai proferito “te lo avevo detto“. Paolo Gasparini era anche questo e a me piace ricordarlo così.
Ciao Paolo, ovunque tu sia, riposa sereno.

Riccardo Lanari

Post navigation